legenda Bollettino di vigilanza meteorologica regionale
FENOMENOLOGIA CLASSI
- 0 1 2 3
PIOGGE
(mm)
0 0-20 20-50 50-100 >100
TEMPORALI
probabilità
(%)
0 0-20 20-40 40-70 >70
TEMPORALI FORTI
probabilità
(%)
0 0-20 20-40 40-70 >70
NEVE (quota > 1300 m)
(cm)
0 0-1 1-30 30-80 >80
NEVE (quota 200-1300 m)
(cm)
0 0-1 1-15 15-40 >40
NEVE (pianura e costa)
(cm)
0 0-1 1-5 5-20 >20
GHIACCIO
probabilità di ghiaccio / gelicidio / nebbia che congela
(%)
0 0-20 20-40 40-70 >70
VENTO FORTE
raffiche
(km/h)
0-20 20-40 40-70 70-100 >100
MAREGGIATA/ACQUA ALTA
probabilità di elementi meteo favorevoli
(%)
0 0-20 20-40 40-70 >70
SCARSA VISIBILITA'
probabilità di nebbia
(%)
0 0-20 20-40 40-70 >70
ONDATE DI CALORE
indice di Thom
max e med < 20 med 20-23 o max 20-25 med 23-25 o max 25-28 med > 25 o max > 28 med > 25 per 3 giorni o max > 28 per 3 giorni
Attività di ARPA FVG in qualità
ISO-9001
L'attività di Elaborazione ed emissione del Bollettino di Vigilanza Meteorologica Regionale rientra nel campo di applicazione del Sistema di Gestione per la Qualità ISO 9001 di ARPA FVG.
Certificato N. IT272766
info

Il Bollettino di vigilanza meteorologica regionale viene emesso quotidianamente dall'ARPA-OSMER, Settore Meteo del Centro Funzionale Decentrato di Protezione Civile della Regione FVG.

I valori -,0,1,2,3 rappresentano indici di presenza/assenza o probabilità di presenza di fenomeni significativi ai fini di protezione civile.

-: assenza,
0: presenza non significativa o con probabilità trascurabile,
1: presenza significativa o con probabilità medio/bassa,
2: presenza importante o con probabilità medio/alta,
3: presenza molto importante o con probabilità molto alta.

Per ulteriori dettagli consultare la legenda a fianco.

NB:
(dal glossario del Bollettino di Vigilanza Meteorologica Nazionale pubblicato su www.protezionecivile.it): quando i fenomeni sono previsti a carattere di rovescio o temporale, i valori di precipitazione segnalati corrispondono alla cumulata attesa in un numero significativo di località all’interno dell’area considerata, fermo restando che in un sottoinsieme più limitato di tali punti potranno verificarsi precipitazioni più intense, capaci di dar luogo ad una cumulata maggiore, talvolta anche molto maggiore, di quella indicata. Quest’ultima va quindi intesa moltiplicabile per un fattore che può variare da 1 a 5, con probabilità decrescenti. Tale grado di incertezza, sia nelle localizzazioni che nei quantitativi, è insito nel carattere dei fenomeni a carattere temporalesco.